Concetti base sulle Automazioni

Le Automazioni possono comprendere una combinazione di diversi step, ma ognuno deve avere almento uno step Azione.

Condizioni di Automazione

Le Automationi possono trovarsi in una delle seguenti condizioni, che vengono mostrate come bottoni nelle UI:

  • Attiva
    Automazioni che sono attualmente in fase di elaborazione o che sono state messe in pausa durante il processo. Le automazioni attive non possono essere più modificate. È possibile, comunque, archiviare un’automazione in pausa.
  • Pronta
    Le automazioni che sono completate, ma con una data di inizio un po’ lontana. Le automazioni pronte possono essere modificate fino alla data in cui sono state programmate per la partenza.
  • Bozze
    Le automazioni che sono state create, sia in parte che completamente, ma non sono pronte on non sono state ancora attivate per qualsiasi ragione. Le automazioni bozze si possono modficiare in qualsiasi momento senza nessun impatto sull’invio, fino a quando non vengono salvate sia come Pronta o Attiva.
  • Archiviata
    Le automazioni che hanno raggiunto la loro data di fine o che sono state concluse manualmente. Le automazioni archiviate non possono essere modificate. Ad ogni modo, si può clonare una automazione archiviata se, per esempio, è necessario usarne una copia.
  • Errore
    Le automazioni che sono risultate come errore, mentre si sta creando un invio nello step Azione > Invia Email 

Timing dell’automazione

Si può definire un’automazione che si verifichi come segue:

 

  • Adesso
    Se non è stata salvata come Bozza, l’automazione si attiva immediatamente dopo essere stata salvata.
  • Nell’intervallo di date
    L’automazione si attiverà nel periodo definito fra due date. Se non è stata salvata come Bozza, viene conservata come Pronta fino alla data di inizio.
  • Dalla data
    L’automazione sarà attiva dalla data scelta fino a quando non verrà conclusa manualmente. If it is not saved as a Draft, it is stored as Ready until the start date.

Step dell’Automazione

È possibile definire qualsiasi numero di passaggi di automazione. Il primo sarà sempre uno step Sorgente, che è attualmente definito di default nella UI. Altri step possono essere di questo tipo:

  • Azione
    Un’ Azione viene usata per configurare e far partire un’attività che viene mandata a un sistema esterno, per esempio a Contactsend per un invio di email. Ogni automazione deve possedere almeno una di queste. Azioni multiple possono essere usate, per esempio, per inviare email diverse alla stessa lista di contatti, con un lasso di tempo appropriato per ogni invio.
    Leggere Aggiungere uno step Azione  per maggiori dettagli
    Al momento le azioni disponibili sono Invio Email e Webhook.
  • Check
    Lo step Check suddivide in modo efficace un’automazione nei percorsi SI e NO e attende affinché si verifichi o meno un evento Trigger. Ci sono due tipi di step:

    • Attendere Trigger
      Mette in pausa l’automazione fino a quando si verifica l’evento Trigger selezionato. Se l’evento non si verifica entro un intervallo di tempo definito, viene intrapreso il percorso NO.
    • Apettare e Controllare
      Mette in pausa l’automazione per un determinato periodo di tempo, quindi controlla se l’evento Trigger selezionato sia avvenuto. Se l’evento non si è verificto dopo il periodo definito, viene intrapreso il percorso NO.

Leggere Aggiungere uno step Controllo per maggiori dettagli.

  • Attesa
    Aggiunge un ritardo dopo il passaggio precedente. Può essere usato per definire un intervallo fra due email. È possibile anche iniziare un’automazione con un ritardo se, ad esempio, si desidera, per qualsiasi motivo, aspettare prima di inviare una email,
    Leggere Aggiungi uno step Attesa per maggiori dettagli.
  • Fine
    Si usa per completare l’automazione o un percorso Check. Una volta aggiunto uno step Fine, si possono aggiungere ulteriori step prima e non dopo.
    Nota:
    Questo passaggio è obblilgatorio. Se non lo si imposta, viene aggiunto automaticamente quando si salva l’automazione.
    Leggere Aggiungi uno step Fine per maggiori dettagli.

Una volta completata l’automazione, si può salvarla come Bozza, Pronta o Attiva. Leggere Condizioni di automazioneCompletare l’automazione per ulteriori dettagli.

Aggiungere contatti a un’automazione

Si possono aggiungere contatti a un’automazione nei modi seguenti:

  • Creare un piano in Contactplan e applicare l’opzione Autore lista contatti Contactflow
    Leggere Aggiungere contatti ad una automazione tramite Contactplan per maggiori dettagli.
  • Usare l’utenza Aggiungere cliente API.
    Questo permette di aggiungere singoli contatti o un gruppo di essi a un’automazione. Leggere Documentazione API di Contactplan per maggiori dettagli:

Leggere anche:

 

Pagina precedente: Concetti base di Contactflow | Pagina successiva: Concetti base sui Report