This website uses some cookies, also managed by third parties, and other technology such as fingerprinting, in order to collect statistical information and to target messages in line with the users’ online navigation preferences. To withhold consent to this cookies, click here. If you continue browsing by accessing any other section or selecting any item on this website (e.g. by clicking a picture or a link), you signify your consent to the use of cookies and other technology for profiling purposes.

Obiettivo

Lo strumento scelto per mappare una struttura dati in Contacthub è il nodo: è necessario infatti creare nodi che comunichino tra loro in varie modalità. Ma prima di tutto definiamo cosa intendiamo per Nodo in Contacthub e come possono essere utilizzati.

Cos’è un Nodo?

Tutti i dati collezionati in Contacthub vengono raccolti in nodi che sono da intendersi come dei contenitori per aggiungere, dividere e archiviare dati.

Esistono due tipologie di nodo:

  • Nodo Entry dove sono scritti i dati dei clienti e degli eventi
    Perché Contacthub funzioni, deve esistere almeno un nodo entry
  • Nodo View su cui non è possibile scrivere direttamente ma dove si aggregano dati provenienti da vari nodi entry, in base alle regole di configurazione della gerarchia dell’Albero e dei Criteri di Match 

Per maggiori informazioni riguardo i Nodi consulta la sezione “Concetti base su Nodi e Alberi” nella Guida di Contacthub.

Creare Nodi

Supponiamo l’esistenza di una struttura aziendale semplice e monobrand. L’organizzazione dei dati in Contacthub deve ricalcarla. Trattandosi quindi di un’azienda con un solo marchio, è previsto un unico Nodo Entry, ovvero un solo contenitore per i dati dei clienti e dei loro relativi eventi.

Dal Nodo Entry può essere poi generato un Nodo View secondo l’insieme di regole utilizzate per definire una vista aggregata del cliente.

Come si fa a creare un Nodo Entry?

  1. Collegati a Contacthub ed entra nell’area Configurazione nella barra del menù in alto.
  2. Clicca sulla voce Gerarchia presente nel sottomenu e seleziona Entry.

  1. Si apre la pagina dedicata alla creazione e impostazione dei parametri per la realizzazione di un nuovo Nodo Entry.
  2. Nella sezione Immagine inserisci l’URL dell’immagine che rappresenta il nodo della UI. Il campo non è obbligatorio per cui l’inserimento dell’immagine è a discrezione di chi crea il nodo.
  3. Nel campo Nome sostituisci la voce Nuovo nodo Entry inserita in automatico, con il nome più opportuno. Assicurati che il nome da te inserito sia facilmente riconoscibile e che possa essere ritrovato in futuro senza particolari difficoltà.
  4. Tra i Campi obbligatori puoi selezionare le proprietà che il nodo che stai creando dovrebbe avere. Ricordati che nessuna proprietà è obbligatoria in Contacthub e il nodo può essere tranquillamente creato senza selezionare nessun campo. Sono definiti campi obbligatori quelli che vuoi che risultino obbligatori all’interno del nodo che stai creando.
  5. Una volta impostati i campi clicca su Salva per finalizzare la creazione.

  1. Vieni così rimandato alla sezione Gerarchia e puoi visualizzare il Nodo Entry appena creato all’interno della lista nodi.
  2. Se invece non vuoi procedere con il salvataggio del Nodo Entry clicca sull’icona X presente nell’angolo in alto a destra della scheda Nuovo nodo “Entry”. Verrai rimandato in automatico alla sezione Gerarchia.

Come si crea un Nodo View?

  1. Assicurati che nella scheda Gerarchia della pagina Configurazione sia stata selezionata la voce View

  1. Clicca Aggiungi per visualizzare la pagina Nuovo nodo View
  2. Sotto Immagine inserire l’URL dell’immagine che rappresenta il nodo nella UI, il nome del nodo e le caratteristiche che vuoi che abbia.
  3. Una volta terminato clicca su Salva. 

Ma cosa succede in caso di una struttura aziendale più complessa e articolata?

Supponiamo una struttura aziendale che preveda due divisioni di prodotto, ad esempio una dedicata al nutrimento per animali e una alle bevande, con all’interno di ciascuna diversi brand. Nell’ambito alimenti per animali ipotizziamo il brand A che si occupa di cani e il brand B di gatti. Nella divisione dedicata alle bevande invece il brand C per la produzione di acqua e il brand D per il tè.

I diversi brand A, B, C, e D danno origine a quattro diversi nodi entry che raccolgono dati sugli utenti che comprano o che interagiscono con il prodotto. Da questi nodi entry possiamo supporre di voler generare un nodo view che permetta di visualizzare i dati aggregati per la divisione animali (A+B) e uno per quella bevande (C+D).

Se poi, la holding capogruppo di tutti i brand A, B, C e D avesse la necessità di visualizzare tutti i dati dei nodi view, in modo aggregato, si potrebbe anche realizzare un ulteriore nodo view contenente tutti i dati dei nodi precedenti, offrendo una panoramica completa alla holding.

Un utente può visualizzare il nodo entry secondo i permessi di accesso che gli sono stati associati ed eventualmente anche il nodo view di prodotto (ossia la divisione animali A+B e quella bevande C+D).

Analizzando nel dettaglio la tua struttura dati e l’organizzazione della tua azienda, potrai sfruttare Contacthub nel modo più adatto alla tua realtà.